IL LAMPEGGIANTE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Privacy Policy e Note Legali

Scontri coi centri sociali per la ....movida...

E-mail Stampa PDF

Ecco cosa succede a tentare di far rispettare un'Ordinanza....

Scontri a Torino: nelle strade della movida si fronteggiano polizia e attivisti

Ieri sera a Torino ci sono stati momenti di tensione tra polizia e giovani dei centri sociali, nelle via della movida torinese, tra corso Regina e via Santa Giulia. Le forze dell’ordine erano schierate in tenuta antisommossa per far rispettare l’ordinanza che vieta la vendita di bottiglie di vetro; gli attivisti dei centri sociali non hanno gradito i controlli. Dalle proteste si è passati agli scontri.

Ancora tensioni durante la movida torinese. Ieri sera in corso Regina all’incrocio con via Santa Giulia, un consistente schieramento di polizia in tenuta antisommossa svolgeva controlli amministrativi in piazza a seguito dell’ordinanza che vieta la vendita di bottiglie di vetro. Alcuni giovani dei centri sociali hanno protestato per i controlli a tappeto fino a scatenare disordini tra polizia e attivisti.

Il giorno dopo, i residenti della zone e i gestori dei locali commentano quanto accaduto. “Quello che è successo in piazza, polizia in tenuta anti sommossa in mezzo a persone che cenavano tranquille, è assurdo – commenta Riccardo residente e membro del comitato di quartiere – non si può militarizzare un quartiere per far rispettare un’ordinanza fatta di pancia all’indomani dei fatti di piazza San Carlo che non serve a nulla se non a creare tensione”.”Dieci anni fa era un quartiere a misura di abitanti poi si è deciso di farlo diventare un quartiere luna park – aggiunge Monica, residente pure lei -Da anni chiediamo interventi per evitare la deriva verso il degrado dell’area”.

Ultimo aggiornamento Sabato 24 Giugno 2017 07:00  

Contatore visite

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi12
mod_vvisit_counterIeri35
mod_vvisit_counterQuesta settimana261
mod_vvisit_counterSettimana scorsa593
mod_vvisit_counterQuesto mese1284
mod_vvisit_counterMese scorso3587
mod_vvisit_counterTotale351550

Ci sono: 10 guests online
Il Tuo IP: 54.234.45.10
 , 
Oggi: 18 Gen, 2018

Ultimi commenti

EVENTI in atto