IL LAMPEGGIANTE

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri
Messaggio
  • UE - Direttiva e-Privacy

    Questo sito utilizza cookies per gestire le autenticazioni, la navigazione, e per altre funzioni con fini statistici. Utilizzando il nostro sito accetti il fatto che possiamo caricare questo tipo di cookies nel tuo dispositivo. In mancanza di accettazione alcune funzioni potrebbero non funzionare correttamente.

    Visualizza Privacy Policy e Note Legali

L'Antipolizia

E-mail Stampa PDF

Risultato immagine per nastrino a lutto

 

Lo sfregio sull'agente di Polizia morto sulla A1: "Maledetti poliziotti Buon Natale"

Questo inqualificabile commento è apparso sulla pagina facebook di un individuo (identificato dalla Polizia Postale, ma che non merita di essere citato con nome e cognome).

Il signore che ha ritenuto un atto di coraggio ed intelligenza questo spregevole gesto si riferiva al decesso avvenuto in servizo di un agente della Polizia Stradale di Guardamiglio, l'Assistente Capo Giuseppe Beolchi, a seguito di un impatto tra la vettura di servizio ed un autoarticolato.

Non vale la pena di attardarsi su questo triste personaggio, del quale speriamo non leggere mai più nessuno scritto di questo tenore, ma pare il caso di soffermersi sul clima che permette a tali imbecilli di gioire per la morte altrui e di manifestare pubblicamente il proprio rancore nei confronti delle Forze dell'Ordine.

Qualcuno, molto, ma molto più in alto di questo elemento "sfasato", sa in cuor suo d'avere responsabilità non solo oggettive, ma anche personali, agendo come parte attiva e ben integrata in quel partito che molti definiscono "dell'anti-polizia".

Si tratta di un movimento trasversale, nemmeno troppo sotterraneo, al punto che in manifestazioni d'ogni tipo (eventi sportivi inclusi) riecheggiano slogan e dichiarazioni al limite del sovversivo. Alcuni ben noti politici sfruttando ed alimentando subdolamente la risonanza mediaticita di alcuni episodi di cronaca, si sono fatti promotori di campagne il cui risultato potrà essere solo quello di ridurre notevolmente la capacità di produrre sicurezza da parte di Polizia, Carabinieri ed altre Forze dell'Ordine.

Queste teste pensanti hanno di sicuro un progetto, speriamo per la maggioranza non condivisibile, ma la loro propaganda trova facile accesso in certe zucche vuote; e i risultati si vedono.

Concludendo va riportato ad onor di cronaca che il "valoroso" autore del commento sopra menzionato è già stato deferito all'Autorità Giudiziaria; ai Magistrati tocca a questo punto individuare e reprimere con la giusta severità queste condotte. Stiamo in attesa.

Ultimo aggiornamento Martedì 26 Dicembre 2017 09:25  

Contatore visite

mod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_countermod_vvisit_counter
mod_vvisit_counterOggi45
mod_vvisit_counterIeri35
mod_vvisit_counterQuesta settimana294
mod_vvisit_counterSettimana scorsa593
mod_vvisit_counterQuesto mese1317
mod_vvisit_counterMese scorso3587
mod_vvisit_counterTotale351583

Ci sono: 43 guests online
Il Tuo IP: 54.234.45.10
 , 
Oggi: 18 Gen, 2018

Ultimi commenti

EVENTI in atto